Che cos’è il Buddhismo?


Quando studiamo il buddhismo stiamo studiando noi stessi, la natura della nostra mente. Invece di concentrarci su qualche essere supremo, il buddhismo si occupa di questioni più pratiche, come ad esempio in che modo vivere la nostra esistenza, come educare la nostra mente e come rendere la nostra vita quotidiana pacifica e sana. In altre parole, il buddhismo dà grande importanza alla conoscenza basata sull’esperienza diretta, alla saggezza piuttosto che a una visione dogmatica. Infatti, noi non consideriamo il buddhismo una religione in senso stretto: gli insegnamenti buddhisti appartengono più che altro al campo della filosofia, della scienza e della psicologia.

La mente umana cerca istintivamente la felicità. Orientali, Occidentali: non c’è differenza, facciamo tutti la stessa cosa. Può essere molto rischioso dirigere la vostra ricerca della felicità esclusivamente verso il mondo sensoriale perché su di esso non avete alcun controllo. Ora, però, non pensiate che il controllo sia una mania orientale o una fissazione buddhista. Tutti abbiamo bisogno di controllo, specialmente chi vive in un contesto fortemente materialista.

Psicologicamente ed emotivamente, siamo troppo coinvolti dagli oggetti del nostro attaccamento e, dal punto di vista buddhista, questo è l’effetto di una mente malata. Sapete già benissimo che il solo sviluppo tecnologico e scientifico non sono in grado di soddisfare i desideri del vostro attaccamento o risolvere i vostri conflitti interiori. Ciò che l’insegnamento del Buddha vi mostra è la natura peculiare del potenziale umano, la capacità della mente umana.

Quando si studia il buddhismo, si impara che cosa si è e come sviluppare se stessi; invece di proporre una sorta di sistema di credenze soprannaturali, i metodi buddhisti insegnano ad acquisire una profonda comprensione di se stessi e di tutti gli altri fenomeni.
Non importa se siete credenti oppure no, se siete religiosi o atei: è fondamentale che scopriate in che modo funziona la vostra mente perché altrimenti andrete in giro pensando di essere mentalmente sani, quando in realtà, la radice profonda delle emozioni afflittive, la vera causa di ogni malattia psicologica, è già lì e sta crescendo dentro di voi.

Ed è per questo che anche il minimo cambiamento nelle condizioni esterne, persino qualcosa di insignificante, in un attimo vi fa perdere il controllo di voi stessi. Questa per me è la dimostrazione che siete “malati di mente”. Perché? Perché siete ossessionati dal mondo dei sensi, accecati dall’attaccamento e in balia della causa fondamentale di tutti i vostri problemi: l’ignoranza della vera natura della vostra mente.

Dal punto di vista della psicologia buddhista, per provare amore o compassione per tutti gli esseri viventi, bisogna prima di tutto sviluppare l’equanimità, la convinzione cioè che tutti gli esseri sono uguali. Non si tratta certo di pensare “Ho una caramella; devo farla a pezzetti e condividerla con tutti gli altri”. Piuttosto è qualcosa con cui dovete lavorare nella vostra mente. Una mente che non è equanime è una mente malata.
Considerare con equanimità tutti gli esseri senzienti non è qualcosa che facciamo esteriormente; questo è impossibile. L’uguaglianza sostenuta dai buddhisti è completamente diversa da quella di cui parlano i comunisti; il nostro è l’equilibrio interiore che deriva dall’addestramento della mente.

Quando la vostra mente è equanime ed equilibrata potete generare amorevole gentilezza per tutti gli esseri dell’universo senza fare alcuna discriminazione. Allo stesso tempo, automaticamente diminuisce il vostro attaccamento emotivo. Se trovate il metodo giusto, non è difficile; quando il metodo appropriato e la saggezza si uniscono, risolvere i problemi diventa facile.

Ma noi umani soffriamo per la carenza di conoscenza e saggezza. Cerchiamo la felicità dove è impossibile trovarla; è qui, ma guardiamo laggiù. In realtà è molto semplice. La vera pace, la felicità e la gioia risiedono dentro di voi; quindi, se meditate correttamente e indagate la natura della vostra mente, potete scoprire in voi la felicità e la gioia eterna. Sono sempre state lì con voi; sono un’energia mentale, non materiale ed esterna, che inevitabilmente è destinata sempre a scomparire. L’energia mentale unita al giusto metodo e alla saggezza è illimitata e sempre con voi. E’ incredibile! E questo spiega perché gli esseri umani sono così potenti.

I materialisti pensano che le persone sono potenti a causa dei loro sorprendenti beni materiali, ma in realtà il potere viene dalla mente umana. Senza l’abilità della mente umana non ci sarebbero i supermercati, quindi, invece di attribuire un valore esagerato a un normale supermercato dovremmo cercare di scoprire il nostro supermercato interiore. Questo è molto più utile e porta ad una mente equanime ed equilibrata.
Può sembrare che il Buddhismo vi inviti ai rinunciare a tutti i vostri averi perché l’attaccamento vi danneggia emotivamente, ma la “rinuncia” non è sinonimo di deprovazione materiale. Andate in bagno tutti i giorni, ma questo non significa che siete legati a quella stanza; non siete troppo legati al bagno, vero? Ecco, dovremmo avere lo stesso atteggiamento nei confronti di tutte le cose materiali che usiamo, dando loro un valore ragionevole, non estremo, a seconda della loro utilità per l’esistenza umana.

Se un ragazzo si comporta in modo imprudente pur di cogliere una mela da un albero e cade rompendosi una gamba, pensiamo che sia uno sciocco perché, esagerando il valore di quel frutto, ha messo a repentaglio la sua incolumità pur di raggiungerlo. Ma anche noi facciamo lo stesso. Proiettiamo un attaccamento estremo sugli oggetti del desiderio, esagerandone la bellezza e questo oscura il nostro vero potenziale. E’ un atteggiamento pericoloso quanto quello di chi rischia la vita per cogliere una mela. Guardare gli oggetti con attaccamento emotivo e inseguire quella visione allucinata distrugge definitivamente la nostra stessa natura.

Il potenziale umano è grande, ma dobbiamo usare abilmente le nostre energie; dobbiamo sapere come orientare la nostra vita nella giusta direzione. Questo è estremamente importante.

Lama Thubten Yeshe – Tradotto da What is Buddhism?

Categories: Lama Thubten YesheTags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.