Come praticare la pazienza


Vi siete mai chiesti come si fa a praticare la pazienza? Come si impara? Che cosa vi occorre?

La risposta è semplice: vi serve qualcuno che si arrabbi con voi. Pensateci: la pratica della pazienza è possibile solamente in dipendenza di qualcuno che si arrabbia con voi. Tutta la pace e la felicità di cui godrete in questa e nelle vite future, come risultato della pratica della pazienza, proviene da chi si è arrabbiato con voi, dalla sua gentilezza, dall’opportunità che vi offre per praticare. Grazie a questa persona, vi addestrate nella perfezione della pazienza e nelle altre perfezioni, riuscirete a completare il sentiero del bodhisattva e raggiungerete la piena illuminazione. Grazie a lei (o lui) eliminerete tutti gli errori dalla vostra mente e otterrete tutte le realizzazioni. Come è gentile questa persona, non è vero? Quale immenso beneficio vi offre! Non è forse la più preziosa della vostra vita? Riflettete: anche se qualcuno vi regalasse miliardi e trilioni di dollari, non potreste mai comprare la pace della mente che potete ottenere attraverso la pratica della pazienza. Perciò chi si arrabbia con voi e vi dà l’opportunità di praticare ha più valore di trilioni di dollari, di montagne di diamanti, di distese sterminate d’oro.
E l’unico motivo per cui questa persona è così gentile e preziosa è perché si arrabbia con voi! Non c’è altra ragione se non questa. Ecco ciò che la rende così incredibilmente gentile. La sua rabbia, che per lei è estremamente distruttiva, per voi è inestimabile, addirittura indispensabile. Avere qualcuno arrabbiato con voi è molto, molto importante.


Praticare la pazienza purifica il karma negativo. Quando praticate la pazienza non create karma negativo, non state creando la causa di una rinascita inferiore. La pazienza vi protegge da tutto questo e in più crea solo karma positivo ed è causa di buone rinascite.
Immagino ora vi sia chiaro perché, per esercitare la pazienza, avete bisogno di una persona arrabbiata. Come ha insegnato il grande bodhisattva Shantideva nel Bodhicaryavatara, il Buddha non è arrabbiato con voi, quindi non potete praticare la pazienza con lui. Come un medico, il suo unico pensiero è aiutarvi. E lo stesso vale per i vostri amici: non c’è alcuna possibilità di praticare la pazienza con loro. Quindi, senza qualcuno che si arrabbi con voi, non avete alcuna possibilità di mettere in pratica gli insegnamenti che avete ricevuto dal Buddha e dai vostri maestri. Ecco perché chi si arrabbia con voi è la persona più gentile, preziosa e indispensabile della vostra vita.


Di solito, vogliamo circondarci da persone affettuose e carine perché pensiamo che sia importante per la nostra felicità. Ora invece spero avrete capito che è molto più utile avere nella nostra vita qualcuno a cui non piacete, che si arrabbi con voi, in modo da poter praticare l’addestramento della mente. Senza una persona del genere non addestrate la mente e correte il rischio, per mancanza di pazienza, di trasformare persino gli amici in nemici.


Per avere una vita felice e di successo, è necessario allenarsi come un soldato che si prepara alla battaglia. I soldati si esercitano prima di andare in guerra e voi dovete fare lo stesso: allenare la mente praticando la meditazione sulla pazienza per prepararvi alle battaglie della vita quotidiana.


Lama Zopa Rinpoche


Tratto e tradotto dal libro “Virtue and Reality”, capitolo III.
Il libro può essere letto online, gratuitamente e in inglese, cliccando il pulsante qui sotto.

Categories: Lama Zopa RinpocheTags: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.